Ponte Palatino - ROMACITTAETERNA

Vai ai contenuti
Roma Antica > Ponti

PONTE PALATINO

Realizzato fra il 1886 e il 1890, fu detto Palatino dalla sua ubicazione in prossimità dello storico colle; infatti, presso la riva sinistra, secondo la leggenda, sarebbero stati abbandonati Romolo e Remo. A destra, il lungotevere Ripa, che prosegue fino al Porto di Ripa Grande, ormai solo un nome, con una doppia scalea ricavata nella sistemazione del lungotevere. A ridosso si erge il palazzo del S. Michele, già sede dell'omonimo istituto per l'artigianato (nonché ospizio e carcere), ora del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali. A sinistra, si apre il lungotevere Aventino, che prende nome dal colle che si eleva a ridosso, con i due parchi di S. Alessio e Savello, le chiese di S. Sabina, S. Alessio e S. Anselmo, e il complesso del Priorato di Malta. Dal paparetto del ponte, sotto il muraglione che fronteggia la Bocca della Verità, quando il fiume è in magra, è visibile la


Torna ai contenuti